Yamaha DM2000

DIGITAL AUDIO MIXER

Il mixer digitale Yamaha DM2000 a 96 canali di mix di cui 24 su 5 layer ,permette di lavorare da 44.1 Khz a 96 Khz 24 bit. Inoltre permette la produzione surround, e la possibilità di lavorare con workstation digitali (ProTools di Digidesign o Nuendo di Steinberg ) integrando una serie di comandi come:trasporto , editing e quelli relativi alle traccie. Il DM2000 a 6 slots formato mini-YGDAI, che accettano tutta una serie di card I/O ed effetti a 24 bit 96Khz .Sono presenti anche due connettori per Cascade in ed out consentendo l'inserimento di un secondo mixer e così di raggiungere un massimo di 192 canali.
Vista sopra
di lato

diamo qualche dato:

Number of scenes 99
Sampling Frequency Int: 
Ext: 
44,1kHz, 48kHz, 88,2kHz, 96kHz
Normal rate: 44,1kHz -10% - 48kHz +6%

Double rate: 88,2kHz -10% - 96kHz+7%
Signal Delay < 2,3ms input to STout @ 48kHz
< 1,2ms input to STout @ 96kHz
Fader motorized, touch sensitive: 100mx25
Fader resolution 0 - -96dB -oodB (256 steps/100mm) masterd faders
+10 - -72dB -oodB (256 steps/100mm) other faders

0 - -96 - oodB (256steps/100mm) stereo fader 
Total Harmonic Distortion 
(Input gain = min)
< 0,05% 20Hz-20kHz @+14dB into 600W
< 0,01% 1kHz @+18dB into 600W

< 0,05% 20Hz-40kHz @+14dB into 600W

< 0,01% 1kHz @+18dB into 600W
Frequency Response 0,5.-1,5dB 20Hz-20kHz @ +4dB into 600W @48kHz
0,5.-1,5dB 20Hz-40kHz @ +4dB into 600W @96kHz
Dynamic Range 110dB typ DA Convertor (Stereo out)
108dB typ AD+DA(to Stereo out)
Hum & Noise -128dB Equivalent Input Noise (20Hz-20kHz)

 

altri dati:
-6 slot da 16 i/o
-Supporta le seguenti card:
MY8-AD96, MY8-DA96, MY8-AE96
MY8-AE96S, MY8-AE, MY8-AT, MY8TD, MY8-AD24, MY4-AD,
MY4-DA
, MY8-mLAN, oltre prodotti di terze parti( Apogee , Waves )
-Frequenza Di Campionamento 44,1 / 48 / 88,2 / 96kHz
- Quantizzazione 16bit (44.1/48kHz) 24bit (44,1 / 48 / 88,2 / 96 )
-24 XLR analog in A con phantom
-24 jack analog in B
-24 jack insert in/out sbilaciati
-3 in "2tr in digital" con SRC
-3 out "2tr out digital"
-2 in "2tr in analog"
-2 out "stereo out"
-2 control room monitor out (small,large)
-cascade in/out
-Time Code SMPTE e MTC
-Midi in , out , thru
-2 porte to host seriale e USB
-1 BNC Word clock in
-2 BNC Word clock out 48khz e 48/96khz
-1 meter ,1 control ,1 remote
-1 key-board
Sotto possiamo vedere alcune immagini ridotte del sotware Yamaha Studio Manager.
Nonostante le numerose schermate che offre il software di Yamaha va detto purtroppo che con questa versione non è possibile replicare esattamente ciò che viene visualizzato sul LCD nel monitor del PC. Inoltre non è possibile nel PC salvare quelli che sono i parametri del banco ad es. word clock , frequenza di campionamento etc. anche se siamo certi che in futuro Yamaha non tarderà ad implementarlo nel prossimo soft.

Per coloro che hanno avuto esperienza sullo 02R non avranno problemi ad utilizzare la superficie di controllo del mixer .Nel dm2000 i 25 faders di canale sono silenziosi ,motorizzzati da 100mm e touch-sensitive . Sono presenti anche 16 tasti user-defined disponibili per le funzioni di assegnazione per richiamare direttamente le memorie di scena , mettere in mute le casse acustiche per il monitoraggio del surround , mentre invece vengono assegnati di default quando si lavora con ProTools.
La possibilit› di denominare il canale Ŕ sicuramente un dato molto interessante, in ogni canale posso scrivere solo 4 caratteri come ad es."CH01" quindi premendo il tasto SEL posso visualizzare fino a 32 caratteri relativi a quel canale ad es."CH01 IN 02 OUT 25" etc.

fader
Il mixer viene fornito con il software Yamaha Studio Manager per Macintosh e Windows. Questo software tramite una porta seriale o usb permette di controllare molti parametri del mixer oltre a salvare configurazioni ,automix etc. .Inoltre è possibile mixare contemporaneamente da pc o dal mixer(on line) oppure preparare le eq,comp,dyn, fader etc. per poi scaricare dal pc al mixer tutte le nuove impostazioni(off line) . abilitando un totale controllo dei parametri di tutto il DM2000 attraverso una facile interfaccia grafica.
vista dietro
Sopra possiamo vedere una parte del banco dove ci sono gli alloggiamenti delle card.
Inoltre sopra il banco è presente la memory card Smart Media che permette di salvare l'Automix e i dati della scena per finalit› di trasferimento o d'archivio.
Il dm2000 permette di gestire il surround con il panning, il joystick, il monitoring, il bass management, e il downmix matrix che abilita l'LCRS e lo stereo mix monitoring per il mixaggio surround.
Qui a sinistra si può vedere il canale centrale o channel selection.
Inoltre trovano posto nel dm2000 anche la sezione "User defined keys" e la parte relativa ad un possibile controllo di un editor esterno con la sezione "Transport e data entry" .
Collegando un computer è possibile gestire la maggior parte delle impostazioni del canale, della martrice , del surround , degli effetti , e non ultimo la visualizzazione completa dei layout della consolle.
Il peak meter bridge (MB2000) fornisce 48 meter con 12 segmenti , dove vengono visualizzati i livelli degli 8 busses, 4 busses stereo della matrix e le 12 mandate aux . Inoltre sul peak meter bridge e visibile il display del Timecode.
Per ulteriori informazioni consigliamo di contattare la ditta Yamaha Italia.
Oppure scivetemi a ferrarinifabio@libero.it.

Si ringrazia la ditta Yamaha Italia per il materiale messoci a disposizione.